Sostegno economico ai progetti di conciliabilità

Per tutte le fasi descritte nella pagina Progetti, Vita-Lavoro prevede un contributo diretto.

Contributi per le diverse fasi

Analisi
I costi computabili da prestazioni effettuate dai partner di progetto sono finanziate da un fondo di compensazione cantonale alimentato imprese attraverso un prelievo sulla massa salariale.

Consulenza
I costi computabili da prestazioni effettuate dai partner di progetto sono finanziate da un fondo di compensazione cantonale alimentato imprese attraverso un prelievo sulla massa salariale.

Implementazione di misure e/o strumenti
La fase di implementazione delle misure è finanziabile dal fondo attraverso la presentazione di una richiesta di sostegno economico, fino ad un massimo del 75% dei costi computabili. I progetti devono riguardare una delle seguenti aree tematiche:

  • orari di lavoro;
  • lavoro a tempo parziale;
  • organizzazione del lavoro;
  • congedi famigliari;
  • smart working;
  • servizi in rete per la famiglia;
  • clima aziendale;
  • sviluppo del personale;
  • altre misure pertinenti con la conciliabilità lavoro-famiglia;

Sono finanziati i costi di progetto generati dall’organizzazione e dal coordinamento complessivo della misura, oppure dallo sviluppo di specifici strumenti o metodologie che permettano il raggiungimento degli obiettivi di conciliabilità perseguiti da Vita-Lavoro.
Sono esclusi finanziamenti ai costi di investimento in apparecchiature ed infrastrutture, a posizioni in organigramma o a prestazioni già finanziate da terzi.
Le richieste di finanziamento presentate devono offrire le dovute garanzie di continuità a medio lungo termine, dal punto di vista del commitment del management e della sostenibilità economica.
Possono essere finanziati progetti della durata massima di 3 anni.

Accompagnamento e valutazione
La fase di accompagnamento e valutazione delle misure e degli strumenti è ritenuta indispensabile e viene sostenuta in ragione di un contributo economico massimo del 15% dei costi computabili complessivi del progetto.

Procedura

  1. Rivolgendosi ai partner di progetto le aziende ottengono “senza particolari formalità” informazioni, sostegno nell’analisi della propria situazione e la necessaria consulenza.
  2. Le aziende che intendono dare avvio, seguire e valutare progetti in ambito conciliabilità fra vita e lavoro preparano una formale richiesta di finanziamento utilizzando una specifica modulistica, ottenibile dai partner di progetto.
  3. Le richieste di finanziamento sono da presentare al Dipartimento della Sanità e della Socialità (DSS), attraverso i partner di progetto, oppure attraverso enti senza scopo di lucro già attivi nel settore della conciliabilità.
  4. La modulistica di riferimento è scaricabile dal sito della Divisione dell’azione sociale e delle famiglie.

Crediti

Design e realizzazione sito web:
Consultati SA

Design immagine coordinata:
studio grafico seinschein.ch